Archivio di gennaio 2003

giovedì 30 gennaio 2003

Sarabanda!

Ieri ci siamo ritrovati tra vecchi amici (Francesco, Giuseppe, Fulvio e Paolo) a casa di Giuseppe e abbiamo realizzato una esilarante versione casereccia del gioco di Italia Uno. :P

Dovevamo indovinare i titoli delle hit dance degli anni ’90 sentendone degli spezzoni, io contro Francesco. :D Alla fine ha vinto lui per mezzo punto…però la gara è stata dura!

A completare il tutto, fragolino e cornetti. :)

Sarabanda

Separatore
domenica 26 gennaio 2003

“Medisport e benessere”

Passaggio veloce sul blog…sto andando alla Fiera del Mediterraneo per la diretta radio di questa domenica…ciau!

Separatore
giovedì 23 gennaio 2003

Hacktivism

Negli ultimi giorni sono stato molto occupato e poco attivo nel blog. :( Sto facendo delle ricerche sull’hacktivism per un seminario…

Separatore
martedì 14 gennaio 2003

Global

…torniamo con i piedi per terra! Due giorni fa ho finito di leggere Global di Paolo Del Debbio, un libro sugli effetti positivi della globalizzazione. Mi ha soddisfatto molto, perché si cerca di seguire un approccio etico al problema e si afferma, dopo un rigoroso studio supportato da documenti delle Nazioni Unite, di economisti e studiosi, (e rivolti soprattutto agli antiglobalisti) che è utopico cercare di abbattere il sistema di mercato, che è l’unico che ha storicamente dimostrato di funzionare e ha prodotto ricchezza.

La globalizzazione ha forse reso i ricchi più ricchi, ma anche i poveri meno poveri. Quindi è utile pensare a governarla e a renderla diretta alla competizione sana, alla compassione per chi non ce la fa (fintanto che non può farcela da sé…) e alla sussidiarietà. Condivido e apprezzo questo punto di vista.

Per cambiare le regole del gioco che non piacciono non è utile né corretto gettare le carte in aria…

Separatore
martedì 14 gennaio 2003

Curaçao

Si divaga… Ieri ho chattato con una ragazza delle Antille Olandesi e ho dato un’occhiata al sito di quel paradiso: Curacao.com… Ditemi se non è una meraviglia!

La lingua locale è il papiamentu, un misto tra spagnolo, portoghese, olandese, francese, africano e lingua degli indiani Arawak. So solo che “ti amo” si dice “mi stimabu”. :D

Curaçao

Separatore

Chiudi
Invia e-mail