marzo 2004

Commenti [ 4 ]

Anastacia – “Anastacia”

La storia di Anastacia è una favola. Lei ha una voce da nera in un bellissimo corpo da bianca e, notata da Michael Jackson, ha raggiunto il successo facilmente con I’m outta love. Eppure la favola è triste, perché Anastacia non è la solita starlette che fa notizia per cambi di fidanzati ed eccessi. Fa Continua a leggere »

Commenti [ 0 ]

Berlusconi a Palermo

Cosa resterà della convention per il decennale della vittoria di Berlusconi a Palermo? Per quanto mi riguarda, oltre alla “visione” (si fa per dire) del premier scortato da almeno dodici auto e due elicotteri che ho incrociato sull’autostrada al mio rientro dalla radio sabato pomeriggio, resterà la risatina che mi ha procurato una contro-campagna molto Continua a leggere »

Commenti [ 3 ]

“Effetto placebo”

Questo sabato pomeriggio sono andato con Cicciosax in centro per vedere due mostre. Io volevo vedere WEBeSCAPE. Anche due “palermitani d.o.c.” (:P) riescono a perdersi confondendo tra di loro i mercati (che dovrebbero farci da punti di riferimento) e pensando confusionariamente il Capo, la Vucciria e Ballarò come se fossero un unico luogo. Ciccio sapeva Continua a leggere »

Commenti [ 0 ]

Gli Stati Uniti d’Europa e d’America

Devo ammettere che i Radicali mi stanno un po’ antipatici per la questione della liberalizzazione delle droghe “leggere” (io sono molto contrario). Però l’articolo che inaugura la collaborazione di Daniele Capezzone (segretario dei Radicali italiani) e Matteo Mecacci (membro della giunta del Partito Radicale Transnazionale e della direzione dei Radicali italiani) con il Washington Times Continua a leggere »

Commenti [ 1 ]

Ossimoro

Sabato a Roma botte (o spintoni? o lanci di oggetti?) a una manifestazione “pacifista”. “Ossimorico”, direi!

Commenti [ 1 ]

Il mio nuovo taglio…

…ovvero: come sconvolgere il modus in cui la gente ti vede cedendo in un momento di frivolezza alle tentazioni del tuo barbiere. :D In realtà non è poi cambiato neanche tanto. Soltanto poche centinaia di capelli che seguono il loro verso naturale piuttosto che andare all’indietro forzati da un prodotto sintetico che prende il nome Continua a leggere »

Commenti [ 0 ]

Internet come medium e come oggetto filosofico

Eleonora Righini è una laureata dell’Università di Trieste che ha realizzato una tesi in teoria e tecniche del linguaggio giornalistico su Internet come medium e come oggetto filosofico. Eleonora ha utilizzato una mia modesta (:P) presentazione sul free software e l’open source per una parte della tesi e ha avuto la gentilezza di inviarmi il Continua a leggere »

Commenti [ 0 ]

Deeario come entità cyborg

In vena di amenità, riprendo da Ander Costruksciòn un input per sapere cosa farebbe questo blog se fosse un cyborg partendo dal nome: Digital Electronic Entity for Repair and Intensive Observation (entità digitale elettronica per la riparazione e l’osservazione intensiva…va quasi bene per un sottotitolo del blog! :P). Si può fare anche con i nomi Continua a leggere »

Post precedenti