lunedì 15 marzo 2004

Elezioni in Spagna: bin Laden trionfa a sorpresa

ATTENZIONE! IL POST CHE SEGUE È FORTEMENTE SARCASTICO E NASCE DA UN PROFONDO RISENTIMENTO PER I FATTI DEGLI ULTIMI GIORNI. SIETE ANCORA IN TEMPO PER ANDARE A LEGGERE DA QUALCHE ALTRA PARTE…

Osama bin Laden, il candidato del movimento fondamentalista al-Qaida, è risultato a sorpresa trionfatore delle elezioni politiche svoltesi ieri in Spagna.

I sondaggi davano in vantaggio fino a pochi giorni prima delle elezioni il candidato del Pp Mariano Rajoy, ma bin Laden ha intensificato la sua campagna a poche ore dal voto. Alcuni osservatori evidenziano come sia risultato decisivo per la vittoria il veemente intervento tenuto da bin Laden presso le stazioni ferroviarie di Atocha, El Pozo e Santa Eugenia a Madrid insieme alla distribuzione di materiale elettorale contenuto in alcuni zainetti fatti arrivare in treno in città. I fatti di Madrid, insieme alla travolgente forza del pacifismo spagnolo, hanno creato la miscela a dir poco esplosiva che ha portato bin Laden alla vittoria.

Il voto si è svolto in una atmosfera di piena serenità e senza alcun condizionamento. La giornata precedente e quella delle elezioni sono state scandite dal tradizionale suono delle “cajarolas”, le pentole da cucina che le donne spagnole usano percuotere davanti alle sedi del partito avversario per assecondare la serena riflessione degli elettori durante la tregua elettorale.

Il giovane leader di al-Qaida ha già chiarito che il governo che si accinge a formare sarà “monocolore” (l’egiziano Ayman al-Zawahiri, da molti anni braccio destro di bin Laden, sarà il vice-premier) e ha dichiarato che le truppe spagnole impegnate in Operation Iraqi Freedom saranno ritirate entro il 30 giugno:

«L’obiettivo è quello di provocare un effetto domino che costringa le altre forze occupanti ad abbandonare l’Iraq».

Osama spara in aria per la gioia



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2004/03/15/elezioni-in-spagna-bin-laden-trionfa-a-sorpresa/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. mercoledì 17 marzo 2004

    Un sarcasmo che però non fa ridere manco i polli

    Separatore
  2. mercoledì 17 marzo 2004

    Sarcasmo giusto … non fa ridere perchè non deve fare ridere … Ma fa riflettere tanto.

    Siamo nelle mani di questi integralisti islamici di merda. Ci tengono in pugno. E le sinistre di tutta europa si divertiranno a magnà il più possibile…

    Purtroppo ne vedremo tanti di attentati in Europa e tutte le elezioni saranno falsate come quelle spagnole…

    Separatore
  3. giovedì 18 marzo 2004

    Emmezeta confonde forse il sarcasmo con l’ironia… Deeario, nonostante sia iscritto alla Destra dei cialtroni (Ferrara di oggi sul Foglio docet) hehehe, ha colto nel segno.

    Separatore
  4. sabato 20 marzo 2004

    solo la sinistra si diverte a magnare? la sinistra come la destra.
    abbiamo dimenticato che la destra spagnola piu volta aveva fatto credere che la strage era stata compiuta dall’Eta x evitare di perdere voti?

    e solo per la precisione i socialisti spagnoli hanno SEMPRE detto che un volta al governo avrebbero ritirato le truppe dall’iraq.

    Le elezioni non sono state falsate. Non è colpa degli spagnoli se il governo di DESTRA non ha detto la verità (invece di accusare l’eta e cercare di salvarsi il posto.. era palese che erano stato gli islamici. l’eta oramai è quasi morta)

    Separatore
  5. domenica 21 marzo 2004

    Mi permetto di consigliare a bho questo post su 1972.

    Separatore
  6. lunedì 8 marzo 2010

    tutti sulla stessa barca!

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail