Archivio di agosto 2004

sabato 14 agosto 2004

Dj Tiësto suona ad Athens 2004

Ieri ho gettato l’occhio sulla cerimonia d’apertura di Athens 2004 e ho notato che durante la sfilata degli atleti c’era un’inconsueta ma gradevole colonna sonora trance. Oggi Darietto mi ha detto che la musica la metteva dj Tiësto! Per me è una innovazione gradita.

Siamo nel 2004 e la dance non può considerarsi certo un fenomeno musicale marginale. Mi spiace un po’ che Beppe Severgnini (credo) nel commentare la colonna sonora «techno frenetica e sincopata» (dice lui) sia sembrato storcente il naso.

Separatore
martedì 10 agosto 2004

I dj superstar inaugurano l’era digitale

«I dj di spicco in tutto il mondo stanno abbandonando il vinile, con in testa Judge Jules, Eric Morillo, Dave Clarke, Paul Van Dyk e adesso anche Pete Tong e Sasha; il futuro è sempre più orientato verso l’era digitale. Sasha invece apre la strada all’uso del computer. Ha programmato di mostrare il suo nuovo metodo di lavoro il prossimo mese e ha previsto che la tecnologia dei computer diventerà comune nella cabina del dj. «Penso che questo cambierà il ruolo del dj e separerà gli uomini dai ragazzi, l’idea di andare a vedere un dj che fa girare due pezzi di vinile sta perdendo il suo smalto. La gente vuole di più». Parole di Sasha. Il dj di BBC1 Pete Tong è un altro dj di spicco che adesso usa i cd in discoteca e ha detto che ha cambiato l’85% delle sue esibizioni dal vivo. Dj come Eric Morillo e Paul Van Dyk suonano soltanto cd, spesso usando tracce copiate dai vinili. Come dice Tong, «fa parte dell’evoluzione e do assolutamente il benvenuto al cambiamento» (traduzione da Audio Jelly).

L’unica cosa che mi dispiace è che tra poco i dj non sentiranno l’odore del disco appena spacchettato e non guarderanno dov’è l'”uscita” del pezzo dal vinile che in un certo punto diventa più scuro.

Chiamatemi nostalgico.

Separatore
domenica 8 agosto 2004

L’estate di Palermo è “Kals’art”

Ho praticamente passato fuori dalla Sicilia la fase dell’estate in cui i ragazzi si abbronzano, decidono di chi innamorarsi e scelgono le canzoni che diventeranno la colonna sonora che verrà archiviata con i ricordi, i sorrisi e le notti dell’estate del 2004. È stato strano ritrovarsi catapultato in un’estate iniziata e accorgersi che Misread dei Kings of Convenience, quella canzone dolce e malinconica che avevo ascoltato qualche volta a maggio nei suoi primi passaggi in radio, è ormai parte dell’OST.

Apparentemente di palo in frasca: il sindaco di Palermo sta facendo un buon lavoro e ha inserito nel programma estivo una manifestazione (Kals’art) che mi sembra ben fatta e valorizza il centro storico.

Oggi ho visto che il quattro settembre, in Kals’art, suoneranno a Sant’Erasmo i Kings of Convenience. Voglio andare a vederli.

Separatore
sabato 7 agosto 2004

“Nella fattispecie”

«Ti ho lasciata in asso sul più bello
proprio mentre tu ti abbandonavi
avevo già perduto il gusto
il mio desiderio di conquista muore
se vedo terra in vista.

Dispiegando vele ad altre sponde
ho fatto voto all’arte e all’esperienza. […]

L’infedeltà è figlia dell’istinto naturale
contribuisce al miglioramento della specie
estendere la vita circoscritta all’anulare
ha controindicazioni nel sociale
nella fattispecie esistono tutte le attenuanti.

Improvvisando discorsi a braccio
si vestono costumi castigati
e gli armamentari degli amanti
che attendono alla sfera del possesso
e fanno dietrologia del sesso.

L’infedeltà è figlia dell’istinto naturale
contribuisce al miglioramento della specie
estendere la vita circoscritta all’anulare
ha controindicazioni nel sociale
nella fattispecie esistono tutte le attenuanti.

Estendere la vita circoscritta all’anulare
ha controindicazioni nel sociale
nella fattispecie esistono tutte le attenuanti
tutte le attenuanti
nella fattispecie esistono tutte le attenuanti
nella fattispecie esistono tutte le attenuanti
nella fattispecie
nella fattispecie»

(Mario Venuti).

Separatore
sabato 7 agosto 2004

Galilei nel futuro

La mia ex scuola, quella dove io ero rappresentante d’istituto, ha un sito. Se penso che ai miei tempi il laboratorio di informatica era equipaggiato (forse) con dei 286 mi sento inquieto per la scoperta…

Separatore

Chiudi
Invia e-mail