martedì 9 agosto 2005

Avviso ai naviganti

Mi hanno detto che nel golfo di Mondello e in quello di Sferracavallo si aggira una barca. Non troppo piccola, ha un 115 cavalli (li hanno contati, ah!) e le casse per la musica.

A bordo c’è un palermitano. Nei suoi geni porta tracce dei pirati turchi che infestavano il Mediterraneo e, a ritroso, dei romani che con i corvi (ponti mobili) arrembavano le navi nemiche cartaginesi. Si avvicina con la sua barca alle barche dei palermitani naviganti. Quelle di cui vanno tanto fieri e di cui parlano a Sant’Erasmo decantando quanto ce le hanno lunghe (le barche).

E che sarà? Un pirata? Un rapinatore? E invece no. Si avvicina e sussurra garrulo: «…Coca Cola?». L’intonazione è quella del «Ti futtivu! ‘Un mi scappasti!» (traduzione per i non siculi: «Ti ho fregato! Non sei riuscito a sfuggirmi!»). Vende bibite, insomma.

Ingegnoso.



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2005/08/09/avviso-ai-naviganti/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. martedì 9 agosto 2005

    Ah finalmente anche i pesci potranno assaggiare la “Gazzosa” ,la birra messina, e perchè no vedremo uno scorfano con un bacardi!!! potrebbe nascere la nuova champagneria bhoo chissa?

    Separatore
  2. mercoledì 10 agosto 2005

    ehehhehee…….aranciata..birra…coca cuela….!
    smack e buona estate!
    kiss

    Separatore
  3. mercoledì 10 agosto 2005

    Mi hai fatto morire… solo un palermitano se la poteva inventare questa cosa!

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail