venerdì 2 settembre 2005

“La camisa negra”

La camisa negra di Juanes è nell’occhio del ciclone in Italia perché la sinistra non gradirebbe l’accostamento (forzato) alle camicie nere della rivoluzione fascista (ma la canzone parla d’amore e non si presta ad alcun equivoco). Da ciò sono nate dichiarazioni imbarazzanti di parlamentari e non sul fascismo, l’antifascismo, il machismo e l’autorità. Quasi tutte rilasciate da persone che hanno un’età per cui durante il fascismo erano, bene che vada, bambini.

Non è la prima volta che la canzone finisce nel mezzo di un equivoco, però. Juanes è colombiano e usa in un punto della canzone la forma “jue” per il verbo “fue”. Il verso è «Mal parece que solo me quede / Y jue pura todita tu mentira». Ecco. Se ascoltate la canzone sembra che invece di dire «y jue pura» dica «hijo de puta», che in spagnolo non è esattamente un bel sentire.

Pare che inizialmente qualche radio di lingua spagnola, equivocando, abbia posto qualche riserva per la messa in onda.

Juanes



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2005/09/02/la-camisa-negra/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. venerdì 2 settembre 2005

    …I parlamentari farebbero bene a pensare ai loro doveri nei confronti di noi cittadini piuttosto che dibattere sulle canzoni del mitico Juanes a cui va il nostro più sincero ringraziamento…dobbiamo ringraziare le sue canzoni (che abbiamo tutte imparato a memoria!) se siamo riuscite brillantemente a superare l’esame di spagnolo!
    E tanto per citare uno dei suoi pezzi: “un dìa normal”, vi lasciamo con questa frase:
    ..porque nunca sabes lo que tienes hasta que lo pierdes…
    bacini per toni!

    Separatore
  2. venerdì 2 settembre 2005

    Parlo da semplice apprezzatore della canzone… Di questa mi piace molto il ritmo (anche il videoclip non è male :P)… Se poi si vuole mischiare musica e politica non so che dire, lo spagnolo non lo capisco… Da quello che capisco dal testo (se è giusto) lui tiene la camicia nera perchè è triste :P!

    Bellaz,
    Andre

    Separatore
  3. sabato 3 settembre 2005

    e molto bella sia il ritmo ke il testo e come dice porto la camicia nera xke sto a lutto! e molto triste…..

    Separatore
  4. mercoledì 7 settembre 2005

    sbaglio o su corriere.it c’ è un articolo su camisa negra? sbaglio o non puntavano il dito proprio contro la sinistra? sbaglio?

    Separatore
  5. lunedì 24 ottobre 2005

    Povero Juanes. Perdoniamolo, perchè secondo me non sa neppure chi fosse Mussolini. …
    Però è troppo sfiziosa proprio per l’ambiguità (involontaria) del titolo.
    Tanto che ne fatto una parodia macabra:

    “Tengo, tengo la camicia nera,
    degna del periodo fascista,
    e faccio bere agli oppositori
    l’olio di ricino.
    Tengo la camicia nera,
    degna di Benito Mussolini,
    faccio i brogli elettorali
    e poi provoco l’Aventino.”.

    Separatore
  6. lunedì 28 novembre 2005

    i parlamentari non hanno nulla di meglio a ke pensare? la sinistra è la solita imbecille….

    Separatore
  7. martedì 30 gennaio 2007

    ah, ecco chi è juanes, quello della camisa negra. iolo ho scoperto un 5 giorni fa per una foto dove sta mezzo nudo e mi chiedevo se era famoso.

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail