Archivio di febbraio 2006

martedì 28 febbraio 2006

“Collected”

È nei negozi Collected dei Massive Attack; il greatest hits esce in CD, CD special edition e triplo LP. Include il nuovo singolo Live with me

Acquolina in bocca.

Massive Attack - “Collected”

Tracklist cd 1:
Safe from harm
Karmacoma
Teardrop
Inertia creeps
Protection
Butterfly caught
Unfinished sympathy
Risingson
Future proof
Five man army
What your soul sings
Sly
Live with me

Tracklist cd 2 (dual disc):
False flags (live in un jazz club di Parigi)
Incantations (semplice)
Everywhen (elettrica)
Silent spring (con Elizabeth)
Bullet boy (scritta per il regista Saul Dibb)
Black melt (come la suonano negli ultimi due tour)
Last two tours (senza il campione di Manfred Mann)
Joy luck club (omaggio alle notti in Islanda, con Debbie Clare degli Oom)
Small time shoot em up (con Mr Albarn)
I against I (beat sci-fi e organi contro Mos Def)
I want you (tributo a Marvin Gaye, con Madonna)
Danny the dog (dalla colonna sonora)

Altro lato DVD:
Daydreaming
Unfinished sympathy
Safe from harm
Be thankful for what you’ve got
Sly
Protection
Karmacoma
Risingson
Teardrop
Angel
Inertia creeps
Special cases
Butterfly caught
Live with me
Live with me (Terry version)

Separatore
martedì 28 febbraio 2006

Per l’Occidente

Per l'Occidente

Tag: .
Separatore
martedì 28 febbraio 2006

L’Unione non sa comunicare

Il programma di Prodi. :) (scherzetto! via LE GUERRE CIVILI)

Scherzetto a parte. Il programma dell’Unione è un malloppone di 281 pagine/82000 parole. Il manifesto di Marx ed Engels ha 10866 parole, la Dichiarazione d’indipendenza americana 1374.

Per leggerlo va stampato e per stamparlo è necessaria una stampante laser. Impensabile farlo con una inkjet. Non esattamente “proletaria” come prospettiva.

E poi è pesante e prolisso. Lo dice Luisa Carrada, mica io.

L’Unione non sa comunicare.

Separatore
lunedì 27 febbraio 2006

Da Mauro (ad maiora)

Sono passato a trovare Mauro Lupi nel suo ufficio da ad maiora. Abbiamo chiacchierato piacevolmente di blogosfera e Internet per circa tre ore e di due iniziative congiunte con BlogItalia.it di cui sicuramente riparleremo a breve, oltre che di altre cose interessanti da fare insieme in futuro. ;)

Mauro è un tecno-entusiasta, un curioso e si diverte a fare il suo lavoro. Da notare il fatto che è così ben orientato verso lo sviluppo dell’Internet italiana che non si è minimamente scomposto neanche quando gli ho fatto una domanda “tricky” sul “Pesto al Blogger!” come possibile competitor per il posizionamento sui motori di ricerca (vedasi l’ultimissimo punto di un post su [mini]marketing). :)

Durante l’incontro ho visto anche Simone Carletti, uno dei guru degli RSS in Italia (a proposito: RSS world).

Mauro Lupi e io

Separatore
lunedì 27 febbraio 2006

A Roma per l'”IA Summit”

Roma mi ha riabbracciato giovedì mattina. Aria pungente a Termini; solita pensioncina ottima a piazza di Spagna. Di pomeriggio vado in Vaticano e affronto l’impresa dell’ascesa al “Cupolone”. Credo si tratti di 551 gradini e 136 metri. A via del Bottino (uscendo dalla metro’ A, fermata Spagna) fanno una pizza spettacolare con patate e salsiccia! Le giapponesi sono eleganti. Piove fine fine e lo farà per due giorni.

Upside down
I’ll find the things they say just can’t be found.

Venerdì mattina appuntamento con Mauro Lupi (ne parlo nel prossimo post) e poi IA Summit. Emanuele si è dato da fare molto e bene per l’organizzazione e ho scoperto che in Italia ci sono molti gruppi che lavorano su progetti interessanti sull’architettura dell’informazione, la user experience, le faccette, l’interaction design e le mappe concettuali. Ho preso alcuni contatti, tra cui la persona che si occupa della community di Virgilio. A pranzo pizza con il gentilissimo Alberto Mucignat e altri e si chiacchiera di blog.

Prima di tornare a casa passeggiata a piazza del Popolo con Alessandra che è di nuovo in tirocinio. Ci scambiamo inquietudini.

Torno presto.

Separatore

Chiudi
Invia e-mail