mercoledì 3 maggio 2006

Spregevole

Alfonso Pecoraro Scanio ai funerali dei caduti di Nassiriya

Alfonso Pecoraro Scanio ai funerali dei caduti di Nassiriya.



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2006/05/03/spregevole/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. giovedì 4 maggio 2006

    Ovvero…la sòla che ride.

    Separatore
  2. venerdì 5 maggio 2006

    Beh, non sarà proprio di buon gusto, cmq mi pare di ricordare che se fosse dipeso da lui quei tre a nassirya non ci sarebbero proprio andati… e magari sarebbero ancora vivi.

    Separatore
  3. venerdì 5 maggio 2006

    Con tutta la buona volontà è difficile pensare bene…

    Separatore
  4. domenica 7 maggio 2006

    concordo con Alessandra.
    non sara’ il massimo del buongusto, anzi…
    ma fosse dipeso da lui, quei tre poveri soldati, assieme a quelli di Nassirya e a tutti gli altri, probabilemente sarebbero ancora vivi… quantomeno non sarebbero a sputar sangue in Iraq.
    Incolpevoli vittime dell’odio generato dalla guerra.
    Dell’odio amplificato dalle distruzioni e dalla morte, dalle palle di fuoco al fosforo bianco.
    Vittime del nuovo colonialismo energetico.
    Vittime dell’idiozia neocons e del servilismo nostrano che per piaggeria ad esso si e’ accodato.

    Separatore
  5. venerdì 30 novembre 2007

    Sto per vomitare.
    Scanio andasse a ridere davanti alle mogli,ai figli o alle madri dei caduti di Nassiriya.
    Che pezzo di m****.
    Sono disgustata.

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail