venerdì 14 settembre 2007

Cronache da un congresso di sociologia

Greggi composti da baroni (a capo) e dottorandi (all’ossequioso seguito) calpestano il selciato medioevale.

Iniziano le relazioni: inconfondibili effluvi di frittura di aria si innalzano nel cielo di Urbino…

I giovani ricercatori vengono massacrati dai discussant. I ricercatori senior a volte fanno certe figure presentando dati a caso di ricerche in cui manca il disegno della ricerca. Il congresso di quest’anno si chiama Capire le differenze

Nelle sere del congresso accademici di tutti i gradi si aggirano schiamazzando come se fossero studenti gitanti. L’aria marchigiana non sa di muffa, come quella dei dipartimenti, e dà alla testa.

Sia vietata per legge la lettura delle relazioni ai congressi. Meglio le favole per prendere sonno…



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2007/09/14/cronache-da-un-congresso-di-sociologia/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. venerdì 14 settembre 2007

    anche tu però, te la sei cercata. ;-)

    Separatore
  2. sabato 15 settembre 2007

    Lasciati alle spalle queste amarezze, datti alla semiotica!

    Separatore
  3. sabato 15 settembre 2007

    Insomma, ti stai proprio divertendo!
    Ciao postino :p

    Separatore
  4. lunedì 17 settembre 2007

    queste post potrebbe giustificare la mia mancanza di coraggio a fare il concorso per il dottorato?

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail