Archivio di gennaio 2008

lunedì 28 gennaio 2008

Microsoft incontra i blogger a Roma

Lunedì prossimo si svolgerà a Roma un incontro tra Microsoft Italia e un gruppo di blogger italiani che segue un appuntamento analogo a Milano tenuto un anno fa. Da fan di Microsoft sono curioso di sentire che cosa ci dirà l’a.d. Mario Derba e non potevo che accettare l’invito passato per le mailbox di Vincenzo e Zeno (a proposito, date un’occhiata al nuovo Business & Blog).

Se avete domande da girare a Microsoft fatemele pervenire in qualche modo. :)

Microsoft

Separatore
giovedì 24 gennaio 2008

Prodi lentamente muore

Prodi lentamente muore

(via Hellzabloggin’ (il t-log))

Separatore
mercoledì 23 gennaio 2008

McCainBlogette.com, i blog politici italiani e Under Obama

Purtroppo almeno fino al 15 febbraio gli aggiornamenti su questo blog saranno rarefatti per una critica combinazione di deadline e il tempo per seguire il web sarà pochissimo. Una delle cose che volevo seguire e che adesso dovrei seguire (se si dovesse votare in primavera come sembra ci sono possibilità concrete di essere in ballo come consulente) sono le elezioni americane (magari le seguirò dagli Stati Uniti…). Segnalo due cose, tra le tantissime interessanti.

Meghan, figlia di John McCain, sta seguendo la campagna elettorale del padre su un blog che trovo ben confezionato: McCainBlogette.com. Gia in passato avevo lodato iniziative con lo stesso spirito mentre trovo che i blog dei politici italiani siano in linea di massima (quando non scritti da ghost writer) pallosi, scritti in burocratese e controproducenti. Un’eccezione? Secondo me è un buon blogger (a prescindere dalle idee che possono condividersi o meno) Gianfranco Micciché. Fatte queste premesse rimango dell’idea che l'”embedding” di un blogger che segua una campagna e/o l’attività di un politico possa funzionare in Italia e portare ottimi risultati.

Hillary Clinton e Barack Obama continuano a litigare in tv. Auspichiamo che facciano la pace con un video esilarante (grazie a Giada che me l’ha segnalato): Under Obama!

Separatore
martedì 15 gennaio 2008

Funny X-Ray

Funny X-Ray

(via Phonkmeister)

Tag: , .
Separatore
sabato 12 gennaio 2008

Wu-Tang Clan, Ja Rule e The Beatles

Quando ho letto che il Wu-Tang Clan e Ja Rule avrebbero incluso in due loro pezzi melodie dei The Beatles ho per un attimo pensato che fosse crollato quel muro che impedisce a chiunque di usare sample del gruppo che forse è il più importante, almeno per certi versi, nella storia della musica. Non era così, anche se il Wu-Tang Clan lo aveva annunciato (avevano scritto di avere usato «the first-ever Beatles sample» per poi scusarsi…furbettini!)

In realtà Sony/ATV, che detiene i diritti, ha concesso un’autorizzazione limitata alle musiche di due pezzi, risuonate. Il pezzo del Wu-Tang Clan è The heart gently weeps dove Dhani Harrison, figlio di George, suona un pezzo riarrangiato di While my guitar gently weeps che era nel The White Album del 1968. Il pezzo di Ja Rule è Father forgive, con musica da Eleanor Rigby.

Molto presto potrebbero arrivare le autorizzazioni per gli spot, dopo una multa colossale presa dalla Nike per Revolution nel 1987 e l’eccezione di Here comes the sun (caso usata perché i diritti sono stati devoluti in beneficenza).

Per l’uso di un “vero” sample servirebbero tre diverse autorizzazioni.

Essendo cresciuto con la cultura del mashup (ultimo dei nomi appioppati a un ampio fenomeno) mi spiace che non facciano delle eccezioni per chi potrebbe creare dei capolavori con i sample, anche perché ricordo di aver ascoltato con entusiasmo il The grey album che ha circolato quasi indisturbato in Rete e che ha lanciato Danger Mouse, apprezzatissimo anche nel progetto Gnarls Barkley (quelli di Crazy).

Separatore

Chiudi
Invia e-mail