sabato 12 gennaio 2008

Wu-Tang Clan, Ja Rule e The Beatles

Quando ho letto che il Wu-Tang Clan e Ja Rule avrebbero incluso in due loro pezzi melodie dei The Beatles ho per un attimo pensato che fosse crollato quel muro che impedisce a chiunque di usare sample del gruppo che forse è il più importante, almeno per certi versi, nella storia della musica. Non era così, anche se il Wu-Tang Clan lo aveva annunciato (avevano scritto di avere usato «the first-ever Beatles sample» per poi scusarsi…furbettini!)

In realtà Sony/ATV, che detiene i diritti, ha concesso un’autorizzazione limitata alle musiche di due pezzi, risuonate. Il pezzo del Wu-Tang Clan è The heart gently weeps dove Dhani Harrison, figlio di George, suona un pezzo riarrangiato di While my guitar gently weeps che era nel The White Album del 1968. Il pezzo di Ja Rule è Father forgive, con musica da Eleanor Rigby.

Molto presto potrebbero arrivare le autorizzazioni per gli spot, dopo una multa colossale presa dalla Nike per Revolution nel 1987 e l’eccezione di Here comes the sun (caso usata perché i diritti sono stati devoluti in beneficenza).

Per l’uso di un “vero” sample servirebbero tre diverse autorizzazioni.

Essendo cresciuto con la cultura del mashup (ultimo dei nomi appioppati a un ampio fenomeno) mi spiace che non facciano delle eccezioni per chi potrebbe creare dei capolavori con i sample, anche perché ricordo di aver ascoltato con entusiasmo il The grey album che ha circolato quasi indisturbato in Rete e che ha lanciato Danger Mouse, apprezzatissimo anche nel progetto Gnarls Barkley (quelli di Crazy).



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2008/01/12/wu-tang-clan-ja-rule-e-the-beatles/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. lunedì 14 gennaio 2008

    …e già una cosa uguale l’aveva fatta Caetano Veloso, ma senza annunciarla.
    Aveva messo a sorpresa un pezzetto di Eleanor Rigby in una cover di Billy Jean di Michael Jackson. Inutile dire che non ha usato campioni ma chitarra e voce

    Separatore
  2. martedì 15 gennaio 2008

    Ciao Tony complimenti, bel sito,davvero invidiabile! Non è facile realizzare un sito ricco di contentuti come il tuo ma allo stesso tempo leggero nella navigazione, passando da argomenti tecnici a momenti di svago: un concilio che non è facile da seguire in un blog ma che tu soffondi dolcemente. Una grafica sobria ma realmente efficace. In bocca al lupo perchè questo rimanga a lungo luogo di ritrovo per i bloggers più svariati che apprezzino il valore di queste pagine ( e se non lo fanno metti il gadget techorati che converte il blog in soldi :-) )

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail