lunedì 11 agosto 2008

Twitter e il potere dell’audience

Twitter continua a dominare nel mondo del microblogging, ha circa 300 mila iscritti e ha ottenuto di recente un ulteriore finanziamento da Union Square Ventures. Il modello di business non c’è, né sembra importare a qualcuno.

Ciò che spiegherebbe il fenomeno twitter, il feeling positivo e l’attaccamento degli utilizzatori (e che dovrebbe portare gli altri sistemi a imparare) sarebbe il potere dell’audience: i messaggi arrivano a un’audience ben definita (mentre bloggando non si ha un’audience così chiaramente definita).

Forse non è il solo elemento ma di certo è un elemento che conta. Con un po’ di “cattiveria” si potrebbe paragonare, quindi, twitter a certi luoghi di ritrovo (discoteche, bar, muretti ecc.) che forse non sono i migliori in circolazione (nel caso di twitter i down del servizio sono stati tanti) eppure sono strafrequentati perché si mantiene/acquisisce il contatto con la gente con cui si vuole mantenere/acquisire un contatto.

Twitter e il potere dell'audience
(immagine tratta da TechCrunch)



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2008/08/11/twitter-e-il-potere-dellaudience/trackback/


COMMENTI COMMENTI


Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail