sabato 3 aprile 2004

Quel botto inesploso sulla Madrid-Siviglia…

[SARCASTICO]

È stata ritrovata sulla linea ferroviaria che collega le città di Madrid e di Siviglia una quantità consistente di esplosivo dello stesso tipo usato negli attentati dell’11 marzo. Gli spagnoli sono ripiombati di colpo in un clima di paura che era stato riassorbito nel tourbillon seguito alle elezioni politiche vinte rocambolescamente dal Psoe.

Il nuovo esecutivo non ancora insediatosi ha accolto con stupore la notizia del ritrovamento, avvenuta dopo la dichiarazione dell’intenzione di ritirare le truppe spagnole dall’Iraq e dopo il conseguente annuncio delle Brigate Abu Hafs al-Masri di tregua sul territorio spagnolo.

José Luis Rodríguez Zapatero ha precisato: «Non è successo niente! Trattasi, in realtà di botto di Capodanno inesploso e non di fatale ordigno! E poi, ai terroristi gli abbiamo pure fatto la carezzina sull’Iraq!».

Morale: MAI fare concessioni, neanche indirette, ai terroristi…



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2004/04/03/quel-botto-inesploso-sulla-madrid-siviglia/trackback/


COMMENTI COMMENTI


Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail