sabato 11 dicembre 2004

Ben detto, Mauro

«I giovani di An non solidarizzano con i politici condannati per reati di mafia. Da sempre stiamo dalla parte della legalità e della lotta alla mafia nel nome di uomini come Paolo Borsellino»

(Mauro La Mantia, coordinatore per la Sicilia occidentale di Azione Giovani, a commento della sentenza di condanna in primo grado del senatore di Forza Italia Marcello Dell’Utri).



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2004/12/11/ben-detto-mauro/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. lunedì 13 dicembre 2004

    Quelli di An ignorano che oltre Borsellino ci sono stati tanti altri giudici eccellenti?
    O lo citano sempre solo perché aveva idee simili alle loro?
    Non si può fare una dimenticanza simile come tante volte hanno fatto loro.
    Non ci sono morti di serie “a” e “b”

    Separatore
  2. mercoledì 18 maggio 2005

    Sono d’accordo con La Mantia. Quanto alla critica di prima è ingenerosa: ricordiamo un eroe, in quanto italiano e in quanto servitore dello Stato che ha pagato con la vita la sua battaglia per la nostra libertà. Non lo ricordiamo in quanto di destra. “Porcospino” venga alle nostre manifestazioni in ricordo di Borsellino: potrà vedere che ricordiamo in egual modo anche Falcone, che di certo di destra non era.
    B]Gianmario Mariniello
    Dirigente Nazionale Azione Giovani[

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail