martedì 30 dicembre 2008

“Amici” su facebook

Nel momento in cui sto scrivendo questo post ho 1613 “amici” su facebook. Alcuni mi hanno preso in giro e si sono chiesti se io davvero “conosca” queste persone e se siano “amici veri”. Hanno persino fatto un gruppo su questo: Se hai un amico in comune con qualcuno di sicuro è Tony Siino! :D

Proviamo a ragionare su due aspetti legati ai social network site: che cosa significa amico e perché si diventa amici su facebook (ecc.).

Che cosa significa amico?
I concetti cambiano. Se si pensa all’amico come a una persona con cui si sono condivise molte esperienze, soprattutto in presenza, con cui ci si confida e si va a mangiare la pizza le “amicizie” di facebook possono apparire carenti di alcuni tratti. Eppure il concetto di amicizia oggi sta cambiando (una lettura interessante sul tema è The meaning of friendship ma alcuni spunti girano già da tempo). Forse dovremmo accettarlo invece di puntare i piedi (comunque rimangono gradazioni diverse quando si parla di amicizia). Spesso, pensateci, sappiamo di più degli amici di facebook che di quelli “reali”: c’è “intimità digitale”.

Perché si diventa amici su facebook (ecc.)?
La penso come Robert Scoble: «Nei software di social networking un “amico” è qualcuno che vuoi nella tua rete sociale». Se mi si chiede di diventare “amici” o lo chiedo io si tratta di una offerta/richiesta di interazione e non vedo il motivo di rifiutarla. Nei legami, deboli o forti, si annida valore (in sociologia si parla anche di capitale sociale).

Ovviamente tenere relazioni con un numero così alto di persone comporta uno sforzo cognitivo. L’antropologo Robin Dunbar aveva teorizzato un numero soglia (numero di Dunbar, appunto) di persone oltre il quale considerava difficile mantenere relazioni sociali stabili. Il numero non viene esplicitato ma sarebbe vicino a 150. La tecnologia ci aiuta certamente ad ampliarlo.

Diventiamo amici? :)



TRACKBACK TRACKBACK


Il TrackBack URL per questo post è

http://www.deeario.it/2008/12/30/amici-su-facebook/trackback/


COMMENTI COMMENTI


  1. martedì 30 dicembre 2008

    Sono assolutamente d’accordo sul fatto che il significato di amicizia digitale sia diverso da quella reale e che non è detto che uno sia più “vero” dell’altro. Però penso anche che non esista un significato oggettivo dell’amicizia digitale. Ognuno da il suo significato al gesto di richiedere o accettare amicizia su FB e questo significato, spesso, dipende dal tipo di “cultura” digitale da cui proviene. Se sei un blogger o un twitterer incallito la tua richiesta di amicizia ha un significato molto diverso da chi arriva a FB come prima esperienza di rete sociale.

    Io, per esempio, a volte vorrei richiedere l’amicizia su Facebook con la stessa nonchalance con cui decido di seguire qualcuno su Twitter o su FriendFeed, ma su Facebook ho più paura d’essere invadente e valuto con molta più attenzione. Avendo questo tipo di percezione attribuisco alle amicizie di FB un valore maggiore rispetto a quello dei followers di Twitter. Ma forse per altri è diverso o è addirittura l’opposto.

    Separatore
  2. martedì 30 dicembre 2008

    Fabrizio la tua osservazione è molto interessante… Medito. :)

    Separatore
  3. martedì 30 dicembre 2008

    A me è successa una cosa strana…che mi obbliga a pormi alcune domandea anche su come funzioni il motore di ricerca di facebook.

    In virtù del fatto che si è in FB con nome e cognome, conta anche “come si viene trovati”.

    Ecco la storia:
    http://polpievolpi.blogspot.com/2008/11/chi-sono-io-secondo-facebook.html

    Separatore
  4. martedì 30 dicembre 2008

    FB non è la vita reale, così come il concetto di amicizia, seppur condividendo la stessa parola del vocabolario, ha un significato decisamente più ampio rispetto al suo significato millenario.
    In poche parole: se stimo una persona, per il suo impegno sociale o in campo lavorativo, mi fa piacere ricevere i suoi aggiornamenti o gli inviti agli eventi su FB, perchè so che probabilmente mi interesseranno.
    Su LinkedIn si chiamano “connections”…. forse sarebbe il termine più appropriato anche su FB! :)

    Separatore
  5. martedì 30 dicembre 2008

    Su FB sono “amico” anche di mio padre e della mia compagna. Se li definisco connections mi ammazzano ;-)

    Separatore
  6. martedì 30 dicembre 2008

    Tony non sono molto d’accordo con te. Credo che la privacy su Facebook come in ogni altro luogo (online ed off) sia importante. Sto attraversando la fase opposta della tua: sto eliminando le persone che non conosco o non ho mai incontrato. Prima le aggiungevo per non sembrar un burbero ma credo sia più giusto così. Sarà che non riesco ad essere diverso nel digitale rispetto al reale. :-)

    Separatore
  7. mercoledì 31 dicembre 2008

    Dario scusami ma non ho ben chiaro come sia coinvolta la privacy.

    Separatore
  8. lunedì 9 febbraio 2009

    è SEMPLICE DIRE TU SEI MIO AMICO MA POI NON LO DIMOSTRI VERAMENTE E SOLO QUANDO CAPISCI DI AVERLO PERSO TI ACCORGI CHE HA FATTO TANTO X TE E NE SENTI LA SUA MANCABZA

    Separatore
  9. lunedì 2 marzo 2009

    Come disse il comico di Zelig (di cui non ricordo il nome) : su Facebook ho 200 amici in un mese…ma ora è sabato sera e mi ritrovo solitario davanti al pc :(
    Più o meno, ma detta da lui faceva ridere ;)

    Separatore
  10. lunedì 2 marzo 2009

    Mi dispiace che tu sia così solitario il sabato sera. ;)

    Separatore
  11. martedì 3 marzo 2009

    Non è il mio caso…ho solo citato una battuta del comico !!!
    ;)

    Separatore
  12. martedì 3 marzo 2009

    C’è chi pensa che avere tanti amici su facebook è ganzo! Io non sono di questa opinione ma è giusto selezionare bene con cura i nostri nuovi contatti.
    Pensavo, però, che sarebbe bello diventare amici anche su questo stupendo social network, che ne pensate?
    Se trovate giusto quel che penso propongo di diventare tutti amici, come? Semplice:
    Inserisco qui un elenco di e-mail di altri miei amici (ho già chiesto il loro parere ed anno accettato volentieri)
    Di seguito, chiunque intenda aggiungersi alla lista deve

    1- COPIARE L’ULTIMO ELENCO DI MAIL presente nella discussione
    2- INCOLLARLO IN UN NUOVO COMMENTO
    3- METTERE UNA VIRGOLA DOPO L’ultima mail
    4- inserire la sua email IN FONDO all’elenco di mail già presenti, ad esempio

    a@mail.1, b@mail.2 c@mail.3

    DIVENTA

    a@mail.1,b@mail.2,c@mail.3,tuanuovamail@mail

    Successivamente,
    si ricopia l’elenco e si va in Home di Facebook
    si clicca su Invita i tuoi amici ad iscriversi a Facebook (in basso a destra)
    si incolla l’elenco nel campo A:
    si inserisce il messaggio “amico deeario.it” nel campo Messaggio e poi
    si preme INVITA

    *******************************************
    IMPORTANTE 1 – se siete appassionati di Pet Society e altri lo usano, tanti amici potrebbero rallentare il gioco, attenzione!
    IMPORTANTE 2 – se volete rimuovervi dall’elenco tornate qui, ricopiate l’ultimo elenco di mail TOGLIENDO la vostra e poi rispondete: da quel momento in poi la vostra mail non sarà copiata e non riceverete nuove richieste di amicizia

    Le mail aggiunte all’inizio e non alla fine dell’elenco saranno cancellate. Dai, proviamoci!

    Separatore
  13. martedì 3 marzo 2009

    andrea.autiero@libero.it,esperia-va@libero.it,mirko.toscano@yahoo.it,facebook@viscontiantonio.com

    Separatore
  14. martedì 27 aprile 2010

    Purtroppo Facebook punisce chi alla fine ha troppi amici, talvolta disabilitando l’account come hanno fatto a me… poi senza rispondere alle richieste di riabilitazione dell’account o di spiegazione della disabilitazione…
    Non ho più troppa fiducia in Facebook…

    Separatore
  15. domenica 19 settembre 2010

    forteeeee!

    Separatore
  16. mercoledì 7 novembre 2012

    Ciao a tutti, mi sono iscritta a Facebook, perchè volevo divulgare il mio blog, “Di tutto e di più sulla Sardegna di Giurtalia e tanto altro ancora”, ho diversi amici, circa un centinaio, ma non sono mai riuscita a mandare le richieste di amicizia così, a caso, ho sempre voluto sondare il terreno e capire se le persone fossero veramente interessate ai miei argomenti, ossia, la Sardegna, tutte le curiosità che la riguardano, le mie guide, le mie recensioni. Quando, col tempo, trovavo persone interessate, molto discretamente, proponevo loro il mio blog. Insegnando italiano in due siti web, dove imparo inglese e spagnolo, è normale che gli stranieri mi chiedano il traduttore, ebbene, vi è il treaduttore nel blog. I testi sono semplici, facili da tradurre e ricchi di immagini ed anche foto mie. Molti ragazzi sono diventati dei veri amici, anche a diverse miglia di distanza. Mi procurano dei testi molto interessanti, mi danno dei consigli di cui faccio tesoro. A volte il rapporto di amicizia cresciuto sui social network, può essere più forte di un’amicizia reale. Credo che vengano meno dei sentimenti, che con l’amicizia reale, sono evidenti, come per esempio l’invidia.

    Separatore

Scrivi un commento


Chiudi
Invia e-mail